Presenze Aliene

venerdì 27 settembre 2013

TIPOLOGIE UFO in Valtellina

TIPOLOGIE UFO 
in Valtellina 
di Dario Giacoletto



Il termine “ufo” è poco adatto per indicare ciò che con esso, si andrà a indicare. Il termine però è questo e quindi, questo si utilizza. In ufologia, due sono i grandi filoni da indagare; gli ufo fisici ovvero materiali, così come l'essere umano intende la materia e quindi gli ufo sono macchine e, gli ufo parafisici dove la materia non è come quella generalmente intesa dal genere umano. La differenza tra le due tipologie di materia; è che la prima è stabile nella forma e nella sostanza, mentre la seconda è variabile e quindi instabile e mutante. L'instabilità della forma, sia che si tratti di ufo che di entità aliene, genera il termine “mutaforma”. Al momento non ho ricevuto dalla Valtellina, alcuna prova di presenze/ufo/macchine in senso terrestre. Mentre invece tutte le entità e gli ufo avvistati o fotografati, hanno manifestato caratteristiche di para/fisicità e pertanto, il presente post ruoterà intorno a questo filone e ignorerà l'altro. Con il termine para/fisicità, intendo la materia che varia il suo campo di frequenza e pertanto passa dal visibile all’invisibile. Passa dal tangibile all’etereo e quindi è in grado di passare dalla materializzazione alla smaterializzazione.

1
Gli ufo possono inoltre essere presenti ma non visibili all'occhio umano. Possono essere in talune circostanze, fotografabili ma non visibili e in altre visibili ma non fotografabili. Il rischio poi, che certe manifestazioni ufologiche siano proiezioni olografiche e che nulla abbiano di materiale, va tenuto presente. A tutto questo si aggiunge poi “l'effetto velocità”. Con esso deve fare i conti ogni mezzo di percezione, sia che si tratti di occhio che di mezzo tecnologico.

2
Chi si interessa di ufologia, vorrebbe sapere quanti tipi di ufo esistono. E' possibile la cosa?.. assolutamente no. Non tanto perché nessuno può avere la consapevolezza del fenomeno nella sua totalità; ma perché al momento si possono unicamente raccogliere le prove fotografiche e visive delle apparenti diverse tipologie.  In base a questo concetto d'indagine, presento in questo articolo una serie di fotografie che mostrano ufo di tipologie esteticamente diverse, ma che potrebbero anche essere di uguale tipologia nel corso di manifestazione estetica diversa. Per giunta, può capitare di fotografare proprio mentre avviene la trasformazione estetica. Qual è l'effetto sulla fotografia? Un esperto di fotografia così mi disse: “Certe volte quando analizzo fotografie ufologiche, ho la sensazione che tutto quello che conosco della fotografia tradizionale, non abbia più alcun valore!..”
Vi è da riflettere, ma procediamo. Dopo aver visionato un consistente numero di fotografie di ufo della Valtellina; ho maturato la sensazione che la tipologia più frequente (aldilà del gioco delle parvenze e delle sfere bianche o di altri colori) sia quella che è stata immortalata con la foto “uno”  ripresa a Lanzada. http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/03/il-caso-lanzada-2011.html Qui si vedono nella parte sottostante, otto luci più quella centrale. Nella foto due, ne  troviamo sei più la centrale. http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/07/ufo-ondata-del-252612013.html
 In altre occasioni, sia valtellinesi che non, sono state riscontrate luci in numero diverso. O si tratta di tipologia ufo in grado di cambiare il numero delle luci; oppure si tratta di una tipologia composta da modelli diversi in dimensioni e numero di luci, ma esteticamente simili.
Quando gli ufo di questa tipologia sono in movimento e stanno ruotando, la luminosità sottostante diventa unica e abbiamo l'effetto estetico presente nella foto tre sottostante; al quale si aggiunge l'effetto di allungamento a causa della velocità.

3
Le luci  sottostanti però, evidentemente non sono indispensabili per viaggiare e possono essere mantenute spente. Avremo così un effetto estetico diverso, come dimostra la foto quattro sottostante.

4
La foto quattro parrebbe dimostrare che si tratta di altra tipologia; ma se si considerano tutte le immagini di questa serie di foto, ci si rende conto che le cose non stanno così. Stesso discorso vale per la discussa foto cinque http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/02/2-ufo-in-valtellina.html che pare alterata, soprattutto per il fatto che l’ufo sembra essere diviso a settori apparentemente anomali.

5
Se però si considera l’immagine seguente n.6 (guardare con molta attenzione), la questione dei settori assume una sua logica, laddove subentra lo sconfinamento nella mimetizzazione e forse  nella smaterializzazione. http://presenze-aliene.blogspot.it/2012/11/ufo-aerei-e-invisibilita.html

6
Fino a questo punto, si può affermare che è stata presentata una sola tipologia con aspetti diversi. Altri aspetti potrebbero essere aggiunti; ma l’importante è capire che, cose diverse nella apparenza, possono essere uguali nella sostanza e viceversa, cose apparentemente uguali, possono essere sostanzialmente diverse.
Passiamo alla seconda tipologia, http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/02/4-ufo-in-valtellina-come-nel-mondo-e.html   foto sottostante:

7
La seconda tipologia si presenta esteticamente, come un tre quarti di sfera leggermente schiacciata. Colorazione tendente al grigio. La parte soprastante, spesso si presenta quasi come trasparente o eterea. Nella parte sottostante, foto 8 compare l'aspetto della propulsione che genera il movimento dell'ufo. Foto seguente:

8
L'immagine offre la stessa sensazione estetica, che la tecnologia terrestre manifesta con i razzi o con i caccia. Improbabile però, che abbiano qualcosa in comune. Il getto pare uscire da una fonte unica. Se però consideriamo la foto seguente, vediamo un ufo similare ma con getti multipli, tutt'intorno al perimetro dell'ufo.

9

Si tratta della stessa tipologia  della foto otto, ma con utilizzo in modalità diversa, oppure si tratta di altra tipologia? Difficile a dirsi. Nell'immagine dieci l'ufo pare della stessa tipologia, ma senza tracce di getto. Pare, nella parte sottostante, addirittura rientrante e con superficie liscia. La foto è stata così elaborata, per escludere le persone presenti.

10

Questa tipologia potrebbe essere la stessa che frequentemente è stata fotografata  dai coniugi Urzi nei dintorni di Milano. Spesso gli ufo manifestano superfici lisce e forme esteticamente coerenti alla logica dell'aeronautica nostra, ovvero rispettano quelli che sono i profili di maggiore penetrazione nell'aria; nel caso seguente però, si riscontra una logica completamente diversa. Questa tipologia pare molto simile a quella manifestatasi il 3 /9/2006 a Punta Raisi, con il caso poi detto dell'ufo Kinder sorpresa. A riprenderlo, tale Giuseppe Garofalo, poi passato alla cronaca come falsario delle foto a giudizio di emeriti esperti del settore.
La sorpresina Kinder, faceva seguito alla costruzione di un modellino utilizzato in un film. La mia domanda quindi è: “Chi disegnò il modellino, dove e da chi prese le informazioni e le disposizioni?”.

11

Le logiche aliene, poco hanno da spartire colle logiche terrestri, come ad esempio, nell'aspetto aerodinamico. La forma a cappello riscontrata in Valtellina lo conferma. Immagine sottostante. Interessante sarebbe capire se quelli che sembrano oblò, lo sono effettivamente, oppure sono sfere bianche in prossimità dell’ufo. Sarebbero necessarie altre conferme fotografiche. Potrebbe anche essere che questa tipologia presenta sia le sfere che gli oblò.


Dal web, una nota fotografia circolante da diversi anni che, è similare a quella valtellinese e, potrebbero confermarsi a vicenda.


CONCLUSIONE
Difficile se non impossibile dire quante sono le tipologie in gioco. Il presente articolo è unicamente un tentativo che verte a inquadrare una realtà molto complessa e pertanto suscettibile di correzioni e approfondimenti. Le tipologie presentate sono unicamente alcune tra quelle riscontrate. Chi fosse in possesso di ulteriori informazioni o materiale, è invitato a contattarmi.
dario.giacoletto@vodafone.it

2 commenti:

  1. Molto esaustiva la spiegazione del fenomeno "UFO"; complimenti per il Blog

    RispondiElimina
  2. My brother suggested I might like this web site.
    He was entirely right. This post truly made my day.
    You can not imagine simply how much time I had spent for this information! Thanks!

    RispondiElimina