Presenze Aliene

lunedì 2 dicembre 2013

Luci e dischi volanti-Novembre 2013

Luci e dischi volanti
Nuovi avvistamenti novembre 2013

di Dario Giacoletto


Finalmente!!.. Finalmente l’informazione in ambito ufologico inizia a fare il suo dovere. Il giornale “La provincia di Sondrio” è uscito il 30/11/2013 con il sottostante articolo. Altri articoli già erano usciti, manifestando una maggiore apertura al fenomeno ufologico. http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/11/ufo-in-valmalenco.html Finalmente ora, non si cerca più di minimizzare, sviare, eludere, ridicolizzare, delegittimare. Pane al pane, vino al vino. La presenza ufologica più o meno costante nella zona Valtellinese è una realtà innegabile. A nulla servono ostruzioni di vario genere. Prima o poi la testimonianza collettiva, esprime la forza genuina della verità. Apparati militari e d’intelligence, assieme alla politica e all’informazione faziosa, strumenti inconsapevoli del potere perverso; sono invitati a ravvedersi e a chiamare, anche loro, il pane “pane” e il vino “vino” per non essere invisi alla popolazione che le autorità stesse dicono di rappresentare. Di fronte alle migliaia di foto circolanti nel valtellinese e alla realtà mondiale; non avete più angoli dove nascondere la realtà!.. Vediamo l’articolo:


Non è stato solo Ottavio Marangoni, gerente il rifugio Ponte di Lanzada, a notare l’oggetto volante non identificato che ha sorvolato i cieli di Sondrio e della Valmalenco lunedì, fra le 17.30 e le 19.30. Almeno altre sette persone hanno avvistato questa specie di disco volante luminoso e lo hanno immortalato in scatti, per lo più effettuati con Iphone e Android, che ci hanno fatto pervenire in redazione. Il primo risale alle 17.50 e ritrae una grossa palla luminosa, quella di cui ha già riferito su queste stesse colonne Marangoni, sospesa nel cielo sopra la zona di Piasci di Torre Santa Maria. Una “palla” luminescente e che cambiava di colore spesso passando dal blu, al rosso, al bianco, al bianco puntinato.


Dopodiché, un altro incredibile scatto arriva da Sondrio ed è datato 18.33, quando un cittadino ha ripreso questa strana presenza nel cielo proprio sopra piazzale Bertacchi, in zona stazione ferroviaria. Lo stesso oggetto, probabilmente, che, poi, alle 18.49, è stato fotografato in tre momenti diversi e sequenziali, mentre sfreccia sopra piazza Garibaldi in direzione Valmalenco. La sequenza è stata scattata con uno Smartphone.
Solo un minuto dopo, alle 18.50, un’altra persona ha immortalato l’oggetto volante mentre sfreccia in zona Castel Masegra e, alle 18.58, il terzo scatto, da parte di una terza persona, presumibilmente dello stesso Ufo ripreso in zona Valdone.
Uno scatto spettacolare, peraltro, con tanto di scia luminosa a seguire. Ancora, l’immagine dell’oggetto volante, ritratto, stavolta, alle 19.05 e alle 19.10 mentre sorvola Torre Santa Maria e alle 19.26, mentre si trova sopra lo stabilimento Imi Fabi, sempre di Torre. Sia in quest’ultimo scatto sia in quello dell’oggetto nei pressi di Castel Masegra si vede bene la parte sottostante il disco, con alcuni grossi fori come fossero quelli di potenti motori. In una parola, materiale davvero incredibile, che non appare affatto “taroccato”, e che testimonia di questo continuo ripresentarsi di avvistamenti di oggetti strani nella zona da Sondrio alla Valmalenco, alla Valfontana. E’ del 22 scorso, peraltro, un’altra foto scattata a Chiesa intorno a mezzogiorno e che ritrae, sullo sfondo, a mezza costa, due specie di dischi volanti.



Ovvio che trovare esperti che diano credito a questi avvistamenti non è proprio cosa facile. Più semplice è minimizzare o ridicolizzare, ma chi vi assiste è ormai deciso a portare la propria testimonianza, almeno fotografica, ricorrendo a scatti da telefonino che possano avvalorare i loro racconti. L’unica testimonianza verbale raccolta, sul fenomeno, è quella di Ottavio Marangoni, che non ci ha fornito fotografie perché non aveva il materiale necessario con sé, ma la cui esposizione è stata molto chiara e, per così dire, in presa diretta. C’è anche, ormai, chi si spinge oltre e arriva ad azzardare l’ipotesi che vi sia una strategia precisa, da parte di chi ci governa ai piani alti, a livello planetario, a non dar credito e valenza a questi fenomeni pur conoscendone la portata. In parecchi, peraltro, si interrogano circa il frequente passaggio in Valmalenco e in Valfontana, zona Pizzo Scalino, per intenderci, di aerei da caccia che pare transitino in missioni di addestramento. Ma c’è chi sostiene che questa non sia mai stata zona di addestramento. 
Spettacolare la foto dell’ufo ripreso sopra l’ex convento di San Lorenzo a Sondrio. Stessa tipologia del famoso ufo di Lanzada http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/03/il-caso-lanzada-2011.html  e di molti altri avvistamenti.



Anche il giornale “Centro valle” ha pubblicato la notizia dell’attuale ondata ufologica; che fa seguito a precedenti notizie.



Si ringraziano tutte le persone che hanno reso possibile questo articolo. Ora che le remore nei confronti degli ufo sono scomparse; una nuova domanda sorge spontanea: “Perché non tirare fuori dai cassetti le foto delle numerose entità aliene riprese in Valtellina, visto che ormai è diventato il segreto di pulcinella?





Nessun commento:

Posta un commento