Presenze Aliene

martedì 1 luglio 2014

Ufo-vortici scie, ed esseri di luce

UFO - vortici scie,
 ed esseri di luce
dario.giacoletto@vodafone.it

Non basta la prova, occorre che sia riconosciuta!... Un mendicante chiedeva la carità... gli venne donato un diamante. Il mendicante sperava in un pezzo di pane e, pensò, che quella era una pietra. La prese e la scagliò sul  donatore!...

Il presente post, intende porre attenzione nei confronti di una serie di avvenimenti spettacolari verificatosi in tutto il mondo negli ultimi anni.  Le spiegazioni date dalle autorità hanno tirato in ballo missili sfuggiti al controllo, esperimenti missilistici segreti, perdite di carburanti con relative esplosioni. Hanno ipotizzato cause naturali, bolidi, comete, meteoriti ecc.. In alcune occasioni si è parlato di “wormholes”, quindi dell’ambito spazio-tempo. A mio parere occorre che sia accettata l’idea che, per una parte di essi, si tratta di esseri di luce, presentati spesso come ufo. In un precedente post avevo esposto le immagini relative a ufo della Valtellina, nell’istante in cui hanno prodotto spirali http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/11/ufo-e-vortici-in-valtellina-di-dario.html . In quel caso i vortici erano l’evento estetico, del momento in cui gli ufo scomparivano, smaterializzandosi o effettuando il passaggio dimensionale. In questo articolo i vortici si presentano diversamente, permangono un lasso di tempo decisamente maggiore, sono molto più spettacolari, non possono non essere visti e, in attesa di comprenderne definitivamente la finalità, ipotizzo che siano manifestazioni aliene intenzionali per attrarre l’attenzione della massa. Insomma, messaggi al genere umano, esattamente come per i pittogrammi genuini. Anche in questi casi, si assisterà alla volontà  dei gestori dell’informazione, di alterarne o occultarne il significato. Iniziamo dallo spettacolare caso verificatosi in Norvegia, del quale propongo la visione nell’eccezionale filmato, dal quale sono state tratte le sottostanti immagini.


1

9/12/2009 Norvegia

Una luce bianca, bizzarra e strana, ha generato una spirale nel cielo norvegese,  Mercoledì mattina, intorno alle 07:50 ora locale. Estranea a questo spettacolo, l'aurora boreale e/o eventuali fenomeni magnetici naturali, che spesso si possono vedere in questa parte del mondo. Il mistero è iniziato quando una luce bianca, seguita da una blu, è stata vista salire da dietro una montagna nel nord del paese. Ad un certo punto ha iniziato a muoversi in cerchio. In pochi secondi ha generato una spirale gigante che ha coperto tutto il cielo della zona interessata. E’ durata tra i dieci e i dodici minuti, prima di scomparire completamente. L'Istituto meteorologico norvegese, dopo il fenomeno, è stato inondato di telefonate da parte di testimoni. L’astronomo Knut Jørgen Røed Ødegaard ha dichiarato, che non aveva mai visto nulla di simile e, che il primo pensiero fu che si trattava di una meteora a palla di fuoco; ma è durato troppo a lungo per essere una meteora. Ha detto che potrebbe essere stato un missile lanciato dalla Russia, ma che non è possibile accertare con sicurezza. Il controllo del traffico aereo a Tromso ha dichiarato che il fenomeno è durato troppo a lungo, per essere considerato un fenomeno astronomico.

2

Il portavoce della difesa norvegese Jon Espen Lien ha detto che le luci erano probabilmente dovute a un test missilistico russo, sostenendo che era normale per la Russia  utilizzare il Mar Bianco e il Mare di Barents come un banco di prova.
L’Osservatorio Geofisico di Tromsø, nella persona di Truls Lynne Hansen, esprimeva il suo assenso, sostenendo che il missile russo era probabilmente andato fuori controllo ed  esploso. La spirale sarebbe stata l’effetto della luce, riflessa sulla perdita di carburante. Nessun commento da parte russa.

3


Guardando con attenzione il filmato, è palese che ci troviamo di fronte a qualcosa di completamente diverso. Razzi e missili, non si comportano in questo modo, neanche quando se ne perde il controllo.  Se poi esplodono o cadono, lasciano tracce al suolo che, in questa occasione non sono state riscontrate. Dove sarebbe finito il materiale?.. Un particolare importante è quello che si può notare all’inizio, in quanto mentre inizia a generarsi la spirale, si può notare che sono almeno due le fonti che generano lo spettacolo. Una sfera bianca genera la scia a spirale, e altra fonte genera la scia azzurra. Nella sottostante immagine si vedono i due effetti estetici assieme, uno dentro l’altro. Nelle foto uno e tre, si può notare che mentre avviene la manifestazione, persiste la fonte luminosa dietro la montagna, dal quale il globo luminoso è partito per generare la spirale. Questo particolare lo si ritroverà in altre manifestazioni del genere.

4

Agli interessati, propongo il sottostante video che, raccoglie tutta una serie di eventi similari a quanto avvenuto in Norvegia.


Giappone Aprile 2011

5

Il filmato è eccezionale per ciò che esprime. Ovviamente i non addetti vedranno unicamente una scia luminosa che si avvicina ad altra cosa ferma in cielo; ma per gli addetti il messaggio è altro. Si tratta di ufo/sfera bianca/entità o essere di luce  che, producendo scia luminosa e intenzionale, si avvicina ad altra sfera bianca o entità ferma in cielo. Quindi, indirizzo intenzionale verso la seconda presenza e, intenzionalità del farsi vedere dagli umani. Ad un certo punto (terzo fotogramma), dall’ufo sfera bianca, si stacca una terza sfera che prosegue per un tratto, per poi scomparire. Peccato che il filmato non continui. Ricordo che queste sfere bianche possono essere una singola entità in quella forma; oppure più entità assieme, in grado di generare ufo/parafisici, scie luminose, spirali  di varia estetica e, scie esteticamente simili a quelle chimiche prodotte dall’uomo, ma che presumo di altra natura; altrimenti la situazione sarebbe ancora più grave.
Il valore di quanto affermato, è dimostrabile da tutta una serie di filmati del genere, provenienti da tutto il mondo. Quello che segue, evidenzia come intorno all’essere di luce principale, volteggiano numerose sfere bianche/entità singole.

Kazakstan Russia 2011

Da notare come le scie generate da questi esseri di luce, mantengono a loro volta la luminosità per un certo lasso di tempo. Ovviamente quando lo spettacolo avviene di giorno, questo particolare non si nota e si è tentati di pensare a scie chimiche prodotte da aerei fantasma.

6

La scia cambia colore e si avvicina. Con il sottostante fotogramma, si evidenziano tre sfere entità che girano intorno alla sfera maggiore che produce la scia. Una sfera di luce pare staccarsi parzialmente e lentamente dal grosso del corpo di luce iniziale.

7

La sfera che si va staccando, genera un effetto a goccia che pare essere vuoto all’interno. Ciò che si vede con l’immagine otto, è similare a quanto si vede nell’immagine cinque al fotogramma tre, visto lateralmente. Siamo pertanto di fronte a fenomeni comuni che, in occasioni diverse, si presentano con varianti estetiche diverse, dovute anche al diverso punto di osservazione.

8

La goccia di luce continua ad espandersi e, lo spettacolo è eccezionale. Come si può notare dal fotogramma sottostante, il corpo di luce principale è rimasto indietro e una sfera di luce, se ne sta andando, come nel caso giapponese.

9

USA - Base Vandemberg 2007

10

Come spesso accade, siamo di fronte a una scia che cambia colore. Vediamo il bianco rossiccio che si tramuta in luminosissimo bianco della parte iniziale. Faccio notare come si presenta nell’immagine dieci, la parte iniziale. Questo per ricordare a coloro che hanno assistito al formarsi di scie diurne, senza che si vedesse o fosse presente alcun aereo, che questa è esattamente l’immagine che si vede quando si tratta di ufo o esseri di luce.

11

Come verificatosi in altre occasioni simili; ad un certo punto, dopo che la parte iniziale è diventata molto luminosa, dalla punta della sfera di luce, diparte altra sfera di luce che va a generare anch’essa un intenso bagliore mediante la forma a goccia. Immagine sotto:

12

Ad un certo punto, si distacca dalla sfera madre, una terza sfera di luce. Immagine tredici. Teniamo presente che il tutto si è verificato sopra una delle più importanti basi militari degli Stati uniti. Gli apparati fanno gli gnorri, si defilano. Fanno trapelare che si tratta di sperimentazioni segrete; così ci fanno bella figura loro, senza ammettere o riconoscere nulla. La scienza blatera fenomeni naturali!.. non può non dire nulla, altrimenti che figura ci farebbe. I prezzolati dell’informazione balbettano la loro ignoranza, pensando che una massa ignorante non può riconoscerli!.. Nessuno riconosce in queste manifestazioni aliene, una logica intelligente, un messaggio!..

13

 Intanto la prima sfera di luce staccatasi, con volo intelligente, se ne va..

Conclusione
Alla luce di quanto visto e considerato con i casi presentati, ma considerandone anche altri non presentati, occorre prendere atto di un fenomeno ufologico che non si può continuare a emarginare nell’ilarità dell’ignoranza e nella mafiosità dell’informazione mercenaria e manipolatoria. Di fronte a immagini come quelle presenti in questo post, sentir parlare di missili e fenomeni naturali, è un insulto all’intelligenza umana, al quale l’Intelligenza aliena si è proposta coi casi presentati. Certo, siamo di fronte a un concetto di realtà intelligente, diverso da quello comunemente adottato e riconosciuto; ma non per questo deve essere escluso. Vi sono tra gli esseri umani, individui in grado di dimostrare che l’intelligenza umana è la massima espressione d’intelligenza possibile esistente e, che nulla, oltre, esiste?.. Invito gli umani alla riflessione.

PS: Termina qui la prima parte, al quale farà seguito una seconda. Intanto voglio ringraziare chi ha reso disponibili queste immagini. Umani e non umani.
http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/07/ufo-vortici-esseri-di-luce-2.html








1 commento:

  1. Hello, its good article on the topic of media print,
    we all be familiar with media is a impressive source of information.

    RispondiElimina