Presenze Aliene

giovedì 20 novembre 2014

Foto di Manuel Chiementin

Le foto di:
Manuel Chiementin
di Dario Giacoletto

Manuel Chiementin, ricercatore valdostano nel mondo dell’insolito, dell’ufologia e della fotografia, in quanto lettore del presente blog, mi ha inviato le seguenti foto di notevole interesse, specialmente quelle relative a scie apparentemente, non prodotte da aerei. Ricordo che questo argomento è stato ampiamente approfondito in:
http://presenze-aliene.blogspot.it/2012/11/ufo-aerei-e-invisibilita.html nel quale invitavo ad osservare cielo, aerei e scie con attenzione. Le foto sottostanti con gli ingrandimenti, sono così proposte con intento estetico migliorativo. Vediamo alcune foto inviate:


Foto 1: (P1000382) 19/8/2014 Ore 12,53’,15’’. Il cielo è quello sovrastante Aosta. La fotocamera, una Panasonic Lumix DMC LZ 40. Anche ingrandendo e contrastando maggiormente, non vi è traccia di aereo. Al limite, si può ipotizzarne una vaga ombra.

1

Foto 2: (P1000383) Scattata il 19/8/2014 Ore 13,24’,49’’. Come si può vedere, qui proprio l’aereo non è visibile. Se di aereo invisibile si tratta, questo lo è totalmente e come espresso più volte, non si comprende per quale motivo servirsi di aerei tanto invisibili, che manifestano scie tanto visibili. Questo dilemma è però ampiamente spiegato nei post indicati.

2

Foto3: (P1000414) 24/8/2014 Ore 17,14’,12’’ Cinque giorni dopo, Manuel nota nuovamente la presenza di scie senza aereo visibile, quindi fotografa. Occorre dire che la presenza di scie prodotte da aerei (se di aerei si tratta) invisibili, è un fenomeno che si presenta ad ondate, a differenza delle scie chimiche e non, che sono più o meno costanti.

3

Foto 4: (P1000415) 24/8/2014 Ore 17,14’,19’’ Come si può ben vedere, la foto è stata scattata pochi secondi dopo la tre, ora siamo davanti a una nuvola. Pertanto si deduce che, il presunto aereo, seppure alto e lontano, è chiaramente al di sotto della nuvola e, la nitidezza della scia, fa chiaramente ipotizzare una distanza non eccessiva. Ciò nonostante, l’aereo non si vede. Se di aereo si tratta, sarebbe opportuno che fosse confermato con adeguate prove, considerato che questo aereo sarebbe più invisibile degli stealth!..

4

Foto 5: L'ingrandimento della foto quattro, fornisce la vaga sensazione della presenza di un aereo. In internet, da un po' di tempo, si parla di aerei fantasma e di aerei virtuali, come nel sottostante video, dove l'aereo compare vagamente, ma disposto su piano errato e pertanto indice di forte anomalia. https://www.youtube.com/watch?v=uA5QKPPEuQY Stesso dubbio sorge per le foto di Manuel.

5

Foto 6: (P1000416) 24/8/2014 ore 17,14’,29’’ La scia presente è la stessa della foto tre e quattro e, l’intento è di riprendere l’anomalia di questa. Sconcerta il fatto che la scia manifesta una curva non tipica degli aerei di linea. Chi intendesse obiettare che potrebbe essere stata generata da una corrente d’aria presente in quel luogo, faccio notare che, fatta la curva, la scia riprende perfettamente dritta.

6

Foto 7: ( 1000417) 24/8/2014 ore 17/14’/47’’ Peccato che le due seguenti foto, non siano state centrate e dovere; forse avrebbero potuto dire qualcosa di più. Osservando le foto originali, di primo acchito si potrebbe ipotizzare che ciò che si vede tra le due scie sia  la parte posteriore dell’aereo, ma appena si osserva meglio o si fa l’ingrandimento con maggiore contrasto; si evidenzia che trattasi di altro.

7

Foto 8: (1000419) 24/8/2014 ore 17,15’,40’’  Trattasi di altro ma di cosa?.. Ecco perché si fa strada l'ipotesi della proiezione olografica e quindi di realtà virtuale.

8

Foto 9: (1000420) 24/8/2014 ore 17,16’,08’’. Sono presenti riverberi da controluce; ma ciò che conta è che la scia si è mantenuta diritta durante gli ultimi minuti, pertanto non vi erano turbolenze e forti correnti all’altezza della scia. Altra cosa interessante, la presenza di altra scia prodotta in precedenza, ad altezza superiore. Se le scie con curvatura sono prodotte dalle correnti d’aria, allora perché la seconda presenta una curvatura non in coerenza con la prima?.. Perché si vede, anche se labile, una terza scia che presenta curvatura opposta alla seconda?.. Ciò fa pendere la valutazione nella direzione di scie prodotte da mezzi non di  linea che hanno loro stessi curvato.

9

Foto 10: (P1000445) Scattata 25/8/2014 ore 07,49’,27’’ da Pila, Aosta. Manuel, avendo notato le anomalie, anche il giorno dopo osserva il cielo e riprende. Che vi siano in circolazione grossi aerei, apparentemente di linea che manifestano una notevole mimetizzazione con l’ambiente, è cosa certa. Forse i tipi di vernice, o la colorazione di tipo ambientale; il fatto è che riprendere un aereo in questo modo, genera qualche sospetto.

10

Foto 11: Foto d'archivio. Si vede come dovrebbe essere ripreso un aereo di linea ad alta quota, con fotocamera amatoriale di discreto  livello. Si potrebbe obiettare che in questo caso il cielo è più limpido; ma non mi pare che possa bastare a spiegare la differenza.

11

Foto 12: Come ampiamente dibattuto nei post citati, ciò che sconcerta è il perché utilizzare aerei mimetizzati per produrre scie  tanto palesemente evidenti. Per rendersene conto, ora consideriamo la foto di Claudia Flore dalla Sardegna, similare a quelle famose di Terralba. Queste scie senza aereo, si stanno manifestando sempre più frequentemente. Ciò è dovuto al fatto che la gente osserva con maggiore attenzione, oppure siamo di fronte ad un fenomeno emergente?

12

Ingrandendo e contrastando la parte interessata, sorgono anomalie che sono tipiche della presenza aliena e non, della tecnologica umana. Quindi si tratterebbe di entità aliene, le quali produrrebbero scie evidenti, ma non chimiche, con l'ipotetico intento di turbare gli apparati militari e di potere terrestri, autori delle scie di irrorazione chimica. Ipotizzare che anche gli alieni irrorano chimicamente l'ambiente, come i terrestri, sposterebbe la comprensione, oltre l'immaginabile. Gli apparati, nel tentativo di non far comprendere che si tratta di ufo, avrebbero quindi deciso di far produrre scie ad aerei mimetizzati, nel tentativo di ingarbugliare la matassa. Ricordo che le scie prodotte da ufo, si possono distinguere in due gruppi. Quello dove la fonte della scia si trova in punta alla scia e all’interno di essa, e pertanto non si scorge la fonte della scia e, l’altro caso dove l’ufo precede di poco la scia. Benché vi siano ancora altre foto relative alle scie, termina la serie delle foto di Manuel relative a queste, in quanto non aggiungerebbero altre informazioni utili. Passiamo ad altro genere di foto:

Foto 13: Sono una serie di quattro fotografie. Non presento la prima, che nulla di particolare evidenzia. Siamo nella zona di Aosta e Manuel, prova a fare qualche foto al buio. Nella seconda (sottostante), compare ina luminosità bianca, nulla di eccezionale dal punto di vista estetico, ma ingrandendo, la foto presenta una strana anomalia. Compare una zona quadrata intorno alla fonte luminosa.

13

L’elaborazione fotografica 14 conferma, siamo di fronte a una zona ben definita e squadrata. Di che cosa si tratti, non è possibile dirlo; ma se dovessi ipotizzare una spiegazione, azzarderei la seguente: La luminosità maggiore, quella bianca, è un essere di luce costituito da un insieme di entità (sfere/bianche). Il quadrato esterno all’essere di luce, è ancora costituito da entità sfere/bianche di minore luminosità, in rapido movimento e discostate dal nucleo centrale (ecco perché le forme variamente allungate), disposte in formazione quadrata. Si necessita quindi di indirizzare l’attenzione ad eventuali altre manifestazioni del genere, per meglio definire la fenomenologia. La foto 13 pertanto, è di notevole interesse.

14
Foto 15: Non compare più la luminosità della foto tredici, ma qualcosa di strano e non definibile. Una figura velata, fumosa, vaga, sul genere dei fantasmi. Al momento dello scatto, nulla era stato notato.

15

Foto 16: Quella strana presenza che iniziava a comparire nella quindici, qui si è sviluppata in un qualcosa di decisamente più spettacolare e interessante. Viste queste foto, la prima cosa che ho chiesto a Manuel, è se in quel momento stava fumando, in quanto il fumo potrebbe produrre effetti similari; ma mi ha risposto di no. Ho chiesto se per caso la temperatura era bassa al punto da rendere visibile il respiro; ma mi ha risposto di no.

16

Foto 17: Facendo l’ingrandimento ed aumentando il contrasto (foto sotto), aumenta lo sconcerto. Si potrebbe ancora ipotizzare che si tratti di gas pesante che sta salendo lentamente dal suolo; ma prove non ve ne sarebbero. Per giunta, rispetto alla foto 15, la presenza è scesa. Certamente la foto è interessante e da tenere presente per eventuali comparazioni future. Ipotizzare eventuale presenza di entità, non sarebbe corretto, in quanto non vi sarebbe prova certa e, potrebbe anche far accapponare la pelle!.. Importante il fatto che la figura è andata sviluppandosi dal punto appena luminoso della foto 15. 

17

Foto 18: Altra serie di foto, del quale ne propongo due.  Vi sono numerosi orbs piuttosto evanescenti e una presenza luminosa costante. Anche in questo caso, come per la foto 13, attorno alla luminosità, compare un campo fortemente perturbato.

18

Foto 19: Foto scattata subito dopo la 18. La luminosità cambia forma e, attorno al nucleo centrale, paiono esservi sfere/bianche. Il campo attorno diminuisce lo stato di perturbazione, o almeno così pare.

19

Foto 20: Indubbiamente di qualcosa si tratta; ma stabilire se di ufo o di rods è cosa ardua. Spesso i rods si presentano in forma che richiamano ufo o dischi volanti; ma nulla hanno a che fare. Va poi considerato il fatto che il rapido movimento allunga le figure.


20

Foto 21: Anche in questo caso, vale quanto detto per la foto n.20. Troppo pochi gli indizi, per poter trarre delle conclusioni soddisfacenti.

21

Foto 22: Altra situazione, siamo a Pila presso Aosta, nella serata del  21/8/2014. Manuel vede una luce nel cielo, si presenta anomala, di quelle che solitamente vengono definite ufo. Una sfera di luce, bianca che tranquillamente viaggia nel cielo notturno. Manuel decide di filmarla. La sintesi del filmato è reperibile in: http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/08/2014-ufo-su-torino-caselle.html del quale la sottostante immagine, è una estrapolazione.

22

Foto 23: Difficile è stabilire se si tratta di tipico orbs, oppure di ufo in quanto oggetto. Sarebbero necessarie altre foto per definirne la metamorfosi. Certamente è spettacolare.

23

Ringrazio Manuel Chiementin per l’invio del materiale da lui prodotto, che pone a disposizione di tutti i lettori per fini di ricerca.

PS: Dopo aver postato l'articolo, ho ricevuto da Manuel una precisazione e relativa fotografia. Tra la fotografia presentata col n.13 e la 15; era stato fatto un altro scatto del quale io non disponevo. La foto è interessante, pertanto la inserisco.

24




































Nessun commento:

Posta un commento