Presenze Aliene

domenica 14 dicembre 2014

Ufo e scie-Le prove ci sono.

Ufo e scie
Le prove ci sono, ma occorre riconoscerle.

Di Dario Giacoletto


Negli ultimi tempi, compaiono sempre più di frequente strane scie, con strane traiettorie e, strani cerchi nel cielo. In alcuni casi, affermare che si tratta di scie di condensa è legittimo, seppure anomalo rispetto ad eventuali aerei di linea e rispetto a quelli che sono i valori necessari affinché la scia di condensa si verifichi. Che siano presenti apparenti scie di condensa che invece sono di natura chimica, prodotte da intenzionali irrorazioni, è cosa assodata. Quando però si va ad indagare meglio, aumenta lo sconcerto. In alcuni casi sono visibili aerei che di linea non sono. In altri casi, compaiono strani aerei che in genere sono definiti “aerei fantasma”. Parzialmente visibili o totalmente invisibili, hanno fatto sorgere l’idea dell’aereo virtuale. Aumenta però ancora lo sconcerto, quando si giunge a costatare che in alcuni casi non si tratta di aerei, ma di altra causa! Ho pubblicato le prove in: http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/07/ufo-e-scie-le-provedalla-valmalenco-di.html Alcuni contestatori mi hanno invitato, a dedicarmi ai fumetti di fantascienza. Altri che invece hanno compreso, mi hanno segnalato eventi avvenuti a Taranto, dalla Svizzera, dalle Alpi cuneesi, al quale aggiungo io, i clamorosi eventi di Terralba.
E’ comparso su Youtube in data 19/11/2014 il seguente interessante filmato: https://www.youtube.com/watch?v=Y6nA0yex-Yc

video

Se fosse stato presentato come filmato a carattere ufologico, avrebbe certamente destato reazione tra i detrattori. L’oggetto motivazionale del filmato, è invece lo strano cerchio generato da una scia, apparentemente di condensa. La domanda al quale rispondere è la seguente: “Si tratta di scia di condensa, di scia chimica o altro?”. Per quanto riguarda la veridicità ovvero la genuinità del filmato, premetto che non è stata fatta una analisi tecnica adeguata. Parto quindi dal presupposto che, fino a prova contraria, vale la presunzione d’innocenza; anche perché il filmato presenta aspetti secondari, non facilmente noti a falsari e ciarlatani vari che quindi, non sarebbero stati inseriti in un eventuale falso.

Inizia il filmato nel quale compare mezzo cerchio. Si va formando in senso orario, rispetto al punto d’osservazione. Non si vede aereo e sarebbe interessante sapere se era percepibile rumore di reattori. Al punto 00,37’’, si presenta il seguente fotogramma:

1

2

Come evidente dall’ingrandimento e, dai tentativi di evidenziare l’aereo mediante giochi di contrasto, dell’aereo non vi è alcuna prova. Dopo che il cerchio è compiuto, al punto 1’,31’’10 - compare il sottostante fotogramma, nel quale si vede una presenza che attraversa il campo di ripresa. Per la verità, di queste presenze ne sono già passate diverse. Sono molto veloci e non vi è prova che si tratta di comuni volatili o di insetti. Sicuramente qualcuno penserà: “Ma cosa vuoi che siano!”. Scopriremo assieme di cosa si tratta.

3

Al punto 1’,52’’,01- Il fotogramma sottostante, dimostra senza remora alcuna, che siamo in presenza di “Entità Beta”. http://presenze-aliene.blogspot.it/2011/02/entita-beta-1.html 
I non addetti e ancora di più i detrattori, affermeranno che siamo di fronte ad un banale moscone. Io invito costoro a fotografare o filmare un moscone e, a inviarmi una foto che lo evidenzi uguale; intanto faccio notare che per riprendere un moscone con questa nitidezza, mentre la videocamera è focalizzata lontano, significa che il moscone era molto grande, altrimenti lo avrebbe ripreso sfocato, se fosse passato vicino!

4

Punto 1’,52,02 del filmato. La presenza ha attraversato il campo di ripresa in n.3 fotogrammi. Considerando la distanza al quale doveva essere, si deduce che è stato velocissimo. Queste presenze, che la scienza tace, sono fotografabili ma non visibili a occhio nudo. Sono però visibili mediante visori, oppure anche mediante il mirino di alcune fotocamere e videocamere e, mentre sono riprese. Provare per credere! Queste presenze, a parere mio, non sono da porsi in relazione alle presenze che hanno generato la scia circolare; in quanto sono costantemente presenti nelle zone del sud Italia, mentre tendono a scomparire nel nord Italia in inverno.

5

Spesso mi chiedo cosa si potrebbe ottenere, se le riprese delle presenze aliene, fossero fatte con mezzi professionali o meglio, se potessimo avere a disposizione le riprese professionali, del quale sicuramente dispongono gli apparati militari e di potere! Le entità "Beta" stanno scorrazzando nel  campo di ripresa. Al punto 1'53,23, è ripresa frontalmente e pertanto si presenta in questo modo.


6

Questo fotogramma dimostra quanto facilmente si potrebbe scambiare questa immagine per un'immagine di ufo/macchina volante e spesso, questo fraintendimento compare in internet. Occorre però precisare che manca completamente l'informazione necessaria. Consideriamo ora il punto 2’13’’02 Sottostante:

7

Il fotogramma, ingrandito e aumentato nel contrasto, evidenzia in modo inequivocabile la non presenza di un aereo, ma di qualcosa d'altro che genera dietro di se la scia. Questa immagine mette a tacere coloro che nel web insistono affermando che si tratta di un aereo che sta compiendo un giro per portarsi alla quota necessaria. Lo dimostra perché, dopo aver effettuato un intero giro, non vi è prova che si sia alzato molto, anzi, quasi nulla! Dopodiché scompare la scia, nonostante il presunto aereo si trovi pressoché all’altezza del giro precedente; ma i denigratori fanno finta di non vedere. Così come fanno finta di non vedere il fatto che se fosse stato un aereo, avrebbe girato troppo stretto, specialmente nella parte sinistra.
Ad un certo punto 2’,42’’ del filmato, fotogramma 8, la causa che ha generato la scia, termina di generarla e scompare. Interessante il fatto che termina, non in modo netto, all'improvviso, ma con progressione e, contemporaneamente è presente della intermittenza. Si potrebbe ipotizzare, che siano presenti le tipiche sfere bianche e, che siano state loro a generare la scia circolare.

8

Tutto parrebbe essere terminato, il reporter se ne rende conto e tenta di zoomare maggiormente, ma con scarsi risultati. Avviene però ancora, qualcosa di interessante. Al punto 4’05’’ sfrecciano in direzione verticale/discendente tre presenze evanescenti. Fotogramma n.9. Sono così evanescenti, in quanto il troppo zoom mentre loro passano più vicine e ad alta velocità, le rende sfocate. Peccato, in quanto probabilmente queste sono le stesse sfere che hanno generato la scia o al limite, altre della stessa tipologia. Potrebbero essere le stesse tre che si vedono al momento in cui termina la scia nel fotogramma 8.

9

Conclusione: A mio parere il filmato è genuino e interessante. Presenta diversi aspetti tipici dell’ufologia. Al momento non sono in possesso di alcuni dati quali, chi è l’autore del filmato, quando e esattamente dove è stato girato. Ho provveduto a inoltrare la richiesta; ma Taras tv non risponde. Se riceverò risposta provvederò ad inserirla. La domanda ad inizio articolo, era stabilire se si tratta di scia chimica, da condensa o altro. Come evidente non è scia di condensa. Neanche scia chimica da irrorazione di aereo. Siamo di fronte a scia apparentemente di condensa, generata da causa aliena, ovvero estranea. Non vi è prova che si tratti di scia chimica in quanto queste entità aliene, non penso che vadano in giro con lo zaino carico di veleni. Non posso escludere nulla, ma l’ipotesi più plausibile è che non si tratta di scia chimica.

Dalla Svizzera
Dalla città di Valens, inviatami da Deborah Ramarino, questa foto di Stella D'Ambrosio, scattata il 20/11/2014. Anche in questo caso, siamo di fronte ad apparenti scie di condensa. Tre cerchi incompleti o meglio, una inversione a U dei tre mezzi che producono le scie. 

10

Ingrandendo la fotografia, si inizia a riscontrare che sono presenti delle strane anomalie. Intanto, come nel caso di Taranto, non sono presenti aerei. Poi, le scie paiono troppo basse, per trovarsi nelle condizioni ambientali necessarie per verificarsi. Siamo quindi, fuori dai parametri necessari riconosciuti dalla scienza.

11

La foto è molto interessante, vediamo perché. Osservando la scia circolare più netta e più vicina, si nota che è stata prodotta con direzione antioraria da una causa da definire. Vediamo il sottostante ingrandimento, maggiormente contrastato, per evidenziarne i particolari. Nel riquadro in nero, la strana e innaturale conformazione della scia.

12

Come evidente, anche in questo caso non vi è traccia di aerei. Anche in questo caso, come quello di Taranto, precedenti della Valmalenco o quelli clamorosi di Terralba; la storia si ripete. La scienza ignora e tace. Le autorità, o pregano, o auspicano, oppure fanno retorica sviante. I denigratori a pagamento, al servizio del sistema, fanno opera di delegittimazione. Intanto chi alza gli occhi al cielo, può vedere questa realtà inspiegata. Quando il popolo vede ciò che non è spiegato dalle autorità preposte, può democraticamente risolvere il problema chiudendo gli occhi, come da volontà superiore! L’Adam Kadmon della trasmissione Mistero, di alcuni giorni fa, ha ipotizzato che certe scie chimiche sono prodotte da avanzata tecnologia terrestre mediante delle sfere bianche!! Sconcertante quanto sono disposti a dire, pur di nascondere la verità ufologica!! Torniamo alla foto.
Altro particolare interessante, lo si vede in cima alla pianta di destra. Due anomali scie, salgono in verticale. Prendiamo in considerazione quella più evidente che sta sotto la scia circolare; e notiamo, quanto evidente. Anche in questo caso niente aereo, ma come nel particolare dell’ingrandimento precedente, la scia nasce da una vaga sfericità. Chi ha indagato a fondo queste sfericità, ha avuto occasione di costatare che sono in grado di comparire dal nulla visibile (ma non dal nulla sostanziale); compiere quanto opportuno (in questo caso generare le evidenti scie) e poi scomparire o meno secondo loro volontà. Ora però nasce la seguente domanda; siamo di fronte ad autori che producono le scie in modo conseguenziale, ovvero da conseguenza inevitabile, oppure siamo di fronte a intenzionalità? Io non esito ad affermare che si tratta di intenzionalità, in quanto è evidente dalle immagini considerate, che queste sfericità aliene, possono viaggiare tranquillamente senza produrre scie similari a quelle di condensa.


Un grazie agli autori delle foto, del filmato e un invito: “Osservate con attenzione, il cielo e le scie. Informatevi e fate informazione. Ieri ci uccidevano con l’amianto; oggi i nostri, ci uccidono con le irrorazioni chimiche. Tutto per amore del loro dio.” Le entità aliene, probabilmente ci stanno semplicemente avvertendo di osservare meglio il cielo!
















1 commento:

  1. piu cose invisibili che visibili! La realtà è ben diversa da quella che appare!!!!

    RispondiElimina