Presenze Aliene

venerdì 19 giugno 2015

Complessi organismi intelligenti

UFO=C.O.I.
Complessi Organismi Intelligenti

Di Dario Giacoletto


Prima parte


Non intendo affermare che tutti gli ufo sono organismi intelligenti; intendo affermare invece, che una certa categoria di ufo, sono sicuramente degli organismi intelligenti. A questa categoria si indirizza questo articolo. Da un po’ di tempo a questa parte, nel web si parla di ufo in quanto zeroids, organismi biologici, esseri di luce, esseri complessi ecc. Il problema maggiore da sciogliere è che, manifestazioni esteticamente diverse, sono generate da stessa tipologia di presenza aliena. Nel tentativo di comprendere, i ricercatori tendono invece a definire diverse le cause, dove invece diversa è semplicemente l’estetica del fenomeno.

2

Con l’immagine uno, vediamo cinque sfere bianche che compongono la parte sottostante dell’ufo. Queste generano un campo energetico/luminoso il quale, quando assume la forma dell’ipotetico disco volante, fa gridare che effettivamente lo sia, come nel caso dell’immagine tre, se vista da lontano e di notte. Le colorazioni possono variare continuamente, quindi non fanno testo. Ora supponiamo che le diverse cellule sferiche costituenti l’ufo della foto tre si compattino maggiormente e, supponiamo che cambino il profilo di contorno; assumendo quello della foto due. A questo punto potremo affermare che: “La foto uno, la due e la tre, sono manifestazioni esteticamente diverse, generate da una stessa tipologia di causa”. La foto due è eccezionale in quanto evidenzia in modo inequivocabile, quanto vado dicendo ovvero, “certi ufo sono un insieme di sfere”. Queste sfere, intelligenti e vitali, si stanno mostrando in una infinita varietà di forme e occasioni in tutto il mondo. Il migliore post che ho pubblicato sull’argomento, il quale evidenzia di cosa si tratta, è il seguente: http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/05/lanonimo-cacciatore.html Post nel quale, mediante la foto n.9, si dimostra cosa sono le sfere che costituiscono l’ufo delle foto uno, due, tre ecc.

3

IPOTESI ORGANISMO BIOLOGICO

Con il termine di organismo o entità biologica oppure anche bio/organismo, si intende un organismo che manifesta la biologia, ovvero la vita, come è generalmente intesa sul nostro pianeta. Parlare di organismi biologici provenienti da altrove, implica l’accettazione di una biologia loro, come, oppure simile alla nostra. Non essendoci prova che come la nostra effettivamente sia, forse sarebbe meglio ripiegare su di una ipotesi diversa, senza comunque eliminarla dalle possibilità ipotetiche. Il nodo da sciogliere, è generato dal fatto che si sta partendo dal presupposto che se vi è vita è per forza biologica, cellulare, materiale, come la nostra. Come sostenuto in http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/04/entita-umane-e-aliene.html “la vita è tale, indipendentemente dal fatto che sia manifestata biologicamente, fisicamente o meno”.

MANIFESTAZIONI MUTANTI

In questo contesto, la definizione di mutante, è riferita a mutazione non tecnologica e pertanto esclude ogni forma di mutazione di oggetti volanti che abbiano a che fare con la tecnologia e la materia di costruzione come l’essere umano comunemente intende ovvero, dadi e bulloni. Nell’articolo relativo alle entità mutanti http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/04/entita-umane-e-aliene.html ho esposto le caratteristiche di queste entità mutanti; ebbene gli ufo mutanti non sono altro che un insieme di entità mutanti e pertanto, mutanti nel loro insieme. Da tempo e sino ad ora, io li ho definiti ufo parafisici; in quanto non avevo a disposizione un termine più adatto. Le manifestazioni dei mutanti, sia che si tratti di singole entità, oppure di complessi ufo, hanno di volta in volta, caratteristiche estetiche costanti oppure incostanti. Non è semplice comprendere le manifestazioni costanti, figuriamoci le altre. Questo aspetto sarà meglio evidenziato in un prossimo articolo.

4

NUOVO PARADIGMA DI PENSIERO

Un paradigma di pensiero, è l’insieme dei pensieri utilizzati in quell’ambito, oppure in un certo lasso di tempo. Abbiamo così il paradigma umano in toto, oppure uno dei tanti paradigmi inferiori, come ad esempio quello attuale. Abbiamo pure il paradigma relativo al pensiero ufologico in generale e, in particolare per quanto ci riguarda ora, al paradigma che tenta di spiegare gli ufo mutanti di questo articolo. La costatazione che emerge, è che l’attuale paradigma di pensiero umano non è in grado di affrontare e spiegare in modo adeguato, il fenomeno degli ufo mutanti. Nella mente umana, l’ipotizzare che un insieme di entità intelligenti si possono unire o inglobare generando degli esseri complessi, pare una assurdità. Nella teoria degli Zeroids, primo tentativo di formulare una ipotesi del genere, si accenna a forme di vita che si organizzano in colonie o agglomerati. Oggi, tra i ricercatori dell’insolito o del paranormale, si parla di orbs o esseri luminosi, che si uniscono in superiori esseri di luce. Tutti dicono qualcosa di vero, ma tutti manifestano l’inadeguatezza dei termini e del paradigma di pensiero adottato. Cerchiamo quindi di fare chiarezza, rivedendo il nostro paradigma di pensiero.

E.B.A.N.I.

Nel tentativo di definire una certa tipologia di manifestazioni ufologiche, è stato creato il termine ebani ovvero, entità biologiche anomali non identificate.  http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/02/ebani-flottillas-plasmoidi.html Come è possibile costatare, il fenomeno degli ebani è un insieme di manifestazioni sferiche e non solo. Il termine ebani è in coerenza al termine ufo, in quanto “gli ufo sono oggetti volanti non identificati e gli ebani sono entità non identificate”. Non tutti gli ufo sono ebani, ma tutti gli ebani sono ufo. Ora però occorre fare un ulteriore passo in avanti. Occorre, dopo aver visto il post dell’anonimo cacciatore, dopo aver considerato tutta una serie di prove a sostegno, ridefinire il termine ebani in quanto l'entità degli ebani è stata individuata. Occorre pertanto cambiare ebani in ebai ovvero: Entità Biologica Anomala Identificata e quindi per conseguenza dall’ufo all’IFO. Anche questa soluzione non è però soddisfacente, in quanto afferma che l’entità è biologica in senso terrestre. Nel tentativo di utilizzare un termine adatto, non ho trovato nulla di meglio dell’acronimo COI. Quindi da ora in poi, gli ebani ora identificati, gli ufo mutanti ora identificati, così li chiamerò. Non dovranno più far parte degli ufo in quanto identificati, saranno quindi degli IFO e, “per il momento” continueranno a far parte dell’ufologia, sino a quando la scienza si deciderà a riconoscerli ufficialmente. Da oggi, gli ufo parafisici, sono dei “COMPLESSI OGANISMI INTELLIGENTI ovvero C.O.I.”.

IPOTESI ZEROIDS

Zeroids è il termine col quale il ricercatore Franklin Ruehl ha denominato una ipotetica forma di vita primordiale presente nell’universo. Forma di vita che sarebbe costituita dagli abitatori del vuoto cosmico. Sarebbero costoro, le entità intelligenti, che danno luogo a quella varietà di ufo che noi vediamo come ufo mutanti. A suo dire, gli Zeroids possono variare in dimensione dal microscopico al macroscopico e variano dall’assolutamente semplice allo straordinariamente complesso.  Possono vivere singolarmente o in vaste colonie, oppure manifestarsi mediante forme ufologiche. A parere mio, la teoria degli zeroids ha l’unico pregio di aver iniziato a considerare gli ufo/organismi viventi/mutanti, in una ottica alternativa, separandosi fermamente dalla teoria in base al quale gli ufo erano macchine tecnologiche aliene. Un ulteriore passo in avanti, è stato fatto nel momento in cui sono Entrate in ballo gli ebani ovvero, Entità Biologiche Anomali Non Identificate. http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/02/ebani-flottillas-plasmoidi.html

5

PERCHE’ IL POTERE NON VUOLE

Il potere non vuole che la massa sia consapevole, perché essendo perverso, non può permettersi che la massa comprenda la loro perfidia. Il potere che controlla il mondo è mafioso, quindi se la massa alza la testa e la smette di stare a novanta gradi, potrebbe accorgersi di chi gli sta dietro e, del perché di quelle strane sensazioni che provava nel fondoschiena. A questo punto potrebbe aver la pretesa di girarsi e guardare in faccia il suo seduttore!! L’imposto impedimento di presa di coscienza della massa, non è caratteristica esclusiva dell’ufologia. Lo si può riscontrare nella falsità della storia del genere umano, con relativi sabotaggi alle scoperte archeologiche e storiche che non collimano con la versione ufficiale. Lo si riscontra ogni giorno nel costatare come falsamente ci sono date le notizie delle vicende attuali. Vedi Bin Laden e Torri Gemelle; oppure la questione degli immigrati e dei barconi o quelle relative alle scoperte scientifiche. Idem per la vicenda della crisi attuale, delle guerre per la pace e la democrazia, ecc. ecc. Restiamo però all’ufologia. Il potere non vuole che la gente comprenda la realtà ufologica in quanto comprendendola, scoprirebbe il grande inganno mediante il quale l’umanità è stata menata per il naso. Soprattutto scoprirebbe che l’umanità attuale non è il prodotto spontaneo della sua evoluzione, ma è il prodotto degradato, drogato e manipolato imposto dal potere. Scoprirebbe chi o cosa è questo potere, la sua perversione, i suoi fini. Scoprirebbe che questo potere si veste di bianco per poi operare occultamente in nero. Scoprirebbe che abbiamo subito una ingerenza aliena, sia in positivo, quanto in negativo. E’ un vero peccato che la chiesa cattolica e quindi il Vaticano, non se ne siano mai accorti. Particolare attenzione va rivolta alla strategia di mercato in quanto, nonostante l'evidente massiva presenza di casi ufologici di carattere parafisico, il sistema ancora tenta di imporci la non presenza degli ufo, ma in sub ordine, quella degli ufo tecnologici possibilmente provenienti da lontano.

6

LE IMMAGINI PRESENTATE

Foto 1: Fotogramma di video del 26/4/2015, caso di Pampanga nelle Filippine. Come si può costatare nel video e nell’immagine sette, in base ai momenti, la stessa realtà ufologica si presenta esteticamente diversa e pertanto causa di opinioni o conclusioni diverse. Se i quattro particolari si valutano separatamente, generano nella mente dell’osservatore, valutazioni diverse. Nel momento in cui si sa che invece sono la stessa cosa, si inizia a pensare: Particolare A e B con quattro sfere, per giunta in posizione diversa in base al frame. Particolare D con cinque sfere come per C. Quindi le sfere possono cambiare di numero, di posizione, di dimensione e di colorazione, aspetto più evidente in altri video. Nel particolare D si evidenzia intorno alle sfere, uno strano tenue e informe campo luminoso. Mediante C si osserva che il campo energetico/luminoso può assumere una forma ben definita che, ora è quella del tipico ufo inteso come disco volante. In base al video, ci dobbiamo fermare qui, ma se le entità presenti nell’ufo lo decidono, quanto in C, si può tramutare, anzi mutare, in un ufo materiale. Materiale sì, ma non con materia come quella tipica terrestre. Video Pampanga: https://www.youtube.com/watch?v=ygML-DAMgLE

7

Foto 2: Ufo dalla Valmalenco. Questa foto eccezionale, la quale è parte di una serie, merita di essere in seguito presentata in modo adeguato con tutte le altre. Al momento, nel suo genere, non ho visto foto migliore.
Foto3: Eccezionale foto proveniente dalla Liguria, inviata dai fratelli A. Micali. Evidenzia in modo superlativo il fatto che non si tratta di ufo/macchina, ma un insieme di presenze che hanno generato il COI, esattamente come nella foto uno due e quattro.
Foto 4: Ufo di Medellin (Colombia) del 17 Febbraio 2014 Moltissime persone ritengono di aver visto un oggetto enorme circondato da tante luci. L’enorme oggetto volava a bassa quota sopra la città di Medellin e, alcuni testimoni sono riusciti a documentare l’accaduto. Come si può osservare, l’apparente ufo d’insieme, non è costituito da una macchina tecnologica, ma da un campo che genera l’illusione della sua presenza.
Foto 5: Testimoni del caso Pampanga, sono stati ripresi mentre stanno a loro volta riprendendo l’ufo, scusate! Il C.O.I.
Foto 6: Immagine elaborata, i cui originali sono reperibili richiedendomeli, oppure in:
L’immagine otto fa vedere la singola presenza, particolare a sinistra in basso con all’interno un volto alieno. Possiamo parlare in questo caso, di orbs; ma ricordo che ancora non è stata fornita la spiegazione definitiva di cosa sono. Queste presenze, assemblandosi in un organismo complesso, generano il COI. Questo prevede per procedere nell'indagine parafisica, il nuovo paradigma ufologico. L'ingrandimento della foto otto conferma, in quanto si vedono le sferette tutte in fila. In fondo, anche il corpo umano è composto di cellule.

8

Fine prima parte. Nella seconda saranno presentate ulteriori prove provenienti da tutto il mondo e, sarà meglio sviluppato l'aspetto di "manifestazione costante e manifestazione incostante". Vero rompicapo degli ufologi e dei ricercatori.










3 commenti:

  1. E' una analisi molto attenta, mi meraviglia che nessuno abbia commentato, più vado avanti nelle mie ricerche e più mi rendo conto, di come siamo stati limitati, lo stesso nostro codice genetico è una prova evidente. Ti seguirò e ho inserito il tuo blog nel mio per farlo...

    Ma mi chiedo come sia possibile ripristinare la nostra visione, la nostra memoria...
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Ringrazio della fiducia. Per quanto riguarda il ripristino della memoria, ci sto lavorando. Mi occorre ancora tempo per un lavoro presentabile; ma se mi invii il tuo indirizzo mail, alcune cose si possono accennare.

    RispondiElimina
  3. http://www.liberoquotidiano.it/news/scienze---tech/11727658/Alieni--la-rivelazione-dell-ex.html


    INTERESSANTE FONTI UFFICIALI......
    ALLORA ,PERCHE' TANTI ADDETTI AI LAVORI NEGANO...E GRIDANO AL FALSO QUANDO NE PARLIAMO NOI...?


    CIAO

    RispondiElimina