Presenze Aliene

venerdì 13 maggio 2016

News Valmalenco Maggio 2016

News Valmalenco
Maggio 2016

Caso Centrale elettrica di Lanzada 17/4/2016
http://presenze-aliene.blogspot.it/2016/04/ufo-alla-centrale-enel-di-lanzada.html
Questo è il caso che nell’ultimo mese ha tenuto banco in Valmalenco. La vicenda non è da considerarsi chiusa, ulteriori informazioni, segnalazioni, accertamenti e rivelazioni, fanno assumere alla vicenda una dimensione decisamente maggiore. Ciò emerge anche, dal materiale pervenutomi in anonimo, presumo dal testimone principale dell’intera faccenda. Probabilmente lo stesso che aveva informato il giornale IL GIORNO e che ha fatto pervenire un CD, con tutte le fotografie del caso, nel corso della serata ufologica del 30/4/2016 a Chiesa in Valmalenco.
1

Una delle tredici fotografie è quella soprastante che, come è possibile osservare, fa vedere lo stesso mezzo volante riportato nei precedenti articoli. Certo lascia perplessi ipotizzare che possa esistere un mezzo volante con una estetica del genere. Occorre però tenere presente che quanto compare nella foto, non è probabilmente il mezzo volante; ma quanto ci è possibile vedere e fotografare del vero mezzo volante. Questi ufo possono rendersi completamente invisibili; ma quando intendono operare a terra aprono nella loro schermatura, delle finestre non schermate per poter vedere e operare liberamente a terra. Ciò consente a noi di vederli e fotografarli, ma non vedremo il vero mezzo volante, se non quando ci è consentito. Per giunta quella sera non vi era buona visibilità a causa del temporale e della nuvolosità bassa. Certamente quanto visto dai testimoni ha generato sconcerto, in quanto non è tipico del nostro comune modo di pensare. Testimoni che ringrazio ed invito ad assimilare serenamente quanto avvenuto. Ormai queste vicende ufologiche sono di casa nella vostra zona, quindi chiunque può incorrere in esperienze simili. Tacere non serve, perché lascia impreparate le persone; meglio conoscere e predisporsi mentalmente. Colgo l’occasione per invitare eventuali altri testimoni della vicenda, a portare il loro contributo. In base a segnalazioni fatte, la vicenda della centrale Enel non sarebbe da inquadrare unicamente dentro la stessa; ma coinvolgerebbe tutta la zona. Nei giorni precedenti, ma anche in quelli seguenti, sarebbero state riscontrate presenze luminose, forse entità, nei pressi delle condotte di discesa alla centrale ed intorno al piazzale. La presenza delle entità in Valmalenco può essere dedotta in base alle prove visive; oppure alle prove fotografiche; per il fatto però che le entità possono essere presenti senza essere visibili o fotografabili, fa presupporre che la loro presenza si potrebbe anche ipotizzare come continua, senza però averne prova dimostrabile. Una cosa che gli abitanti della zona potrebbero fare, sarebbe quella di fare il seguente ragionamento: “Le entità non fisiche non lasciano tracce a terra; ma quelle fisiche sì. Pertanto ora osserverò meglio a terra e, nel caso che riscontro orme anomali, le fotograferò e renderò note”. Qualcuno ha già provveduto a farlo ed i risultati sono interessanti. Altra cosa che si potrebbe fare, sarebbe quella di guardare meglio i video delle webcam, comprese quelle per la sicurezza privata e, rendere noto quanto di anomalo compare. Per quanto riguarda il caso della centrale di Lanzada, in seguito deciderò, in base ad ulteriori conferme o meno, se andare ancora avanti con questo caso; ora accenno ad alcuni casi verificatisi in precedenza e da voi segnalati.

Scrambler del 29/3/2016
Ormai in Valtellina, ogni volta che si sentono i rombi dei caccia militari sorvolare la vallata, vi sono persone con il naso all’insù e le fotocamere in mano. Frequenti sono stati gli scrambler militari, con l’intento di intercettare gli ufo che qui, palesemente si manifestano. http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/10/43-scrambler-in-valtellina.html Così è avvenuto anche il 29/3/2016 alle ore 16.04’07”, quando un testimone che intende restare anonimo, ha scattato la sottostante foto. Le foto inviate sono due, in formato originale e di massimo livello. Pertanto possono costituire documentazione probante.
2

Ufo e caccia sono lontani, ma non per questo meno veri. Certamente non vi è prova che l’ufo non possa essere dovuto a tecnologia terrestre; ma poco si spiegherebbe il fatto che un caccia nostro lo sta inseguendo. Al contrario, diventa plausibile se si tratta di ufo alieno. Occorre dire che seppure simile a ufo triangolari ripresi in zona, questo comunque è alquanto esteticamente diverso dagli altri riscontrati. Forse è unicamente una questione legata all’ambiente oppure alla fotografia; lo scopriremo in seguito se arriveranno altre foto. La seconda foto, la sottostante, riprende in modo più soddisfacente l’ufo triangolare, ma non tanto da consentire di definirne il reale contorno. Probabilmente l’ufo adotta sistemi di occultamento mimetico.
3
Nella seconda foto, scattata alle 16.05’46” quindi 1’39” dopo la prima, non è visibile il caccia. Potrebbe essersene andato, ma molto probabilmente, semplicemente non è stato inquadrato. La prima foto porta il n. 407 e la seconda il n. 546. Ciò significa che il testimone ha scattato foto a raffica, con l’intento di centrare ufo e caccia, cosa mai facile. Al momento non posso sapere se queste due foto son le uniche che riprendono lo scrambler aereo, oppure se vi sono altre foto non inviate. Staremo a vedere eventuali nuovi risvolti. Intanto una domanda: “se l’ufo di cui sopra fosse stato ripreso di notte, come si sarebbe presentato esteticamente? Ebbene, io non lo so; ma so con certezza che il triangolo sottostante, ripreso di notte, si presenta esteticamente così:
4

Vassalini 10/3/2016 Ore 20.00
Testimone osserva e riprende da Vassalini zona Parco (per chi non è del luogo, Vassalini è una frazione di Chiesa in Valmalenco che si trova a poca distanza dal paese), uno spettacolare ufo triangolare luminoso, bianco/azzurro che volteggia sulla zona. Le foto inviate sono nove, delle quali tre pubblico in questa occasione. Il testimone mi ha riferito della notevole spettacolarità dell’oggetto e, si chiede in quanti possono averlo visto, considerato che volteggiava sopra una zona   che consta di circa cinquemila abitanti.

5

Una delle cose che maggiormente sconcerta i ricercatori in ufologia, è la grande varietà di oggetti volanti o ufo; ma ancora di più meravigliano le variazioni estetiche che questi ufo generano. Luminosità e colorazioni che variano continuamente. A tutto questo si aggiunge poi la qualità dell’immagine in base al mezzo fotografico utilizzato e alla sua gestione più o meno ottimizzata. In questo caso il triangolo si presenta fortemente azzurro, cosa non abituale, in quanto sono stati visti e fotografati, prevalentemente neri; ma in questa occasione ci hanno voluto omaggiare con questa estetica.

6

Sondrio 18/3/2016 ore 11.22’
Inviata da testimone anonimo la sottostante fotografia, nella cui nota afferma che numerose persone erano con il naso all’insù. L’ufo avrebbe volteggiato e in particolare sarebbe stato notato dalla zona dell’ospedale di Sondrio. Per la verità la fotografia presenta due ufo, uno bianco e luminoso e l’altro decisamente nero. Difficile definirli, come di frequente accade con le manifestazioni ufologiche; ci stiamo però lavorando e ingegnando. I risultati stanno arrivando e pertanto in un prossimo futuro saremo in grado di esprimerci meglio. Un grande merito è doveroso a tutti coloro che hanno condiviso con noi il loro materiale fotografico.

7


Ricercare e divulgare comporta notevole impegno. Costantemente si fanno i conti con la limitatezza propria e altrui. Capita di essere accusato per incomprensione, ma peggio ancora si è accusati dalla manovalanza asservita alla mafia di sistema. Sono costoro che fomentano la caccia alle streghe, dei tempi moderni e, che inviano i loro messaggi accusatori, denigratori finalizzati a demotivare il lavoro di ricerca. Alcuni arrivano alla minaccia verbale e fisica. Arrivano però dai lettori del blog, anche messaggi rincuoranti come il sottostante:

Signor Dario, è una lotta senza tregua.
Nell'occasione le porgo il mio ringraziamento per tutto il suo onesto e continuo lavoro di informazione di massa. A differenza di altre fonti, che con poca intelligenza partono con la gamba tesa contro tutto quello che è diverso dal sistema, lei e intuitivo e intelligente nel raccogliere il materiale. Lo esamina compiutamente e poi ne rende noto al pubblico il risultato. Gli altri, nonostante pubblicano libri, vivano di conferenze e fondano la loro esistenza nel trattare tali argomenti, (dicendo tutto e niente) si ergono d'autorità inquisitori contro le manifestazioni, che non partono dai loro circoli.
Il fenomeno in Valtellina ormai e divenuto continuo e importante per l'ufologia in se stessa. 
Io sono nativo della valle, ormai settantenne, mi viene riferito dai nipoti che mai si e visto, come ora, tanti aerei "particolari" volare e eseguire acrobazie ed esercitazioni nei nostri cieli. La mia domanda sorge spontanea, come mai ora e come mai così frequenti ed insistenti.
Ho amici svizzeri che notano le stesse cose anche dalla loro parte ma loro lo vivono diversamente, non hanno paura di dirlo, segnalarlo alle autorità. Qui invece se ne parli sei immediatamente screditato, preso di mira dal sistema e dalla gente.  Il messaggio e chiaro "non cercare rogne rimani nel tuo orticello tranquillo e certo".
Quindi la mia preghiera e la seguente: prima di bruciare le streghe nei roghi, accertiamoci. Accertiamoci del fatto che quelle persone, forse erano sì diverse dalle altre perché o vedevano o conoscevano qualcosa di diverso dai rigidi canoni del sistema, ma oneste e sincere nel farlo.
Quante persone sono sacrificabili in nome del bene e della tranquillità comune? Non so se ho reso l'idea, ma la verità comunque alla fine torna sempre a galla, anche se viene appositamente sepolta e celata dal fango dell'ipocrisia del sistema, che tutto controlla per il nostro apparente bene. L'importante per loro è, che sul pulpito della predica ci salgano solo i loro affigliati, gli altri non sono degni di credibilità. Grazie. Vittorio D.M.
Grazie a lei che mi è stampella; benché possa inquietare il fatto, che le streghe possono bruciare. E’ vero, ultimamente in Valtellina e Valmalenco sono stati visti strani mezzi volanti e, aerei che teoricamente non dovrebbero essere presenti. Alcuni lettori mi hanno espresso il loro dubbio circa la possibile presenza degli F-22 riportata in: http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/10/43-scrambler-in-valtellina.html Ebbene, non solamente ribadisco quanto pubblicato; ma faccio presente che la cosa si è ripetuta quantomeno una volta in base alla testimonianza giuntami.
8

Il 27/4/2016 ore 11.52’, tre F-22 hanno svolazzato sopra la Valmalenco. Testimone anonimo ha inviato due foto con la presenza dei caccia; esattamente come da foto nove, nella quale compaiono anche i cartelli di segnalazione stradale a prova della esatta posizione. La otto è un ingrandimento dell’altra foto inviata.
9

Le foto dieci e undici sono relative al caso avvenuto il 8/3/2012. In entrambi i casi gli F-22 erano tre; mentre non dispongo al momento di prove che siano intervenuti in altre occasioni, in numero diverso. In base alla comparazione della undici, proprio pare non esservi dubbio. Si tratta di F-22 e, nella foto dieci, li vediamo proprio mentre si stanno avvicinando a tre ufo che stazionavano in zona.
10

11










Nessun commento:

Posta un commento