Presenze Aliene

mercoledì 7 giugno 2017

Ufo News Valmalenco Giugno 2017

Ufo News Valmalenco
Giugno 2017


 Mentre le volpi che non riescono arrivare all’uva in coro gridano: “Non mangiatela… è acerba! Continuano ad arrivarmi segnalazioni di avvistamenti dalla Valtellina e non solo. Interessanti in particolare le segnalazioni relative alla serata del 25/5/2017 dalla Valmalenco, del quale una foto è la sottostante. Afferma un testimone: La serata era calda e il cielo sereno. In particolare era visibile una splendida volta stellata, ma non vi era Luna. L’oggetto luminoso ha volato per circa mezz’ora sopra l'abitato di Chiesa Valmalenco. E’ stato visto provenire dalla località lago di Chiesa. Breve sorvolo del centro abitato, quindi repentino si dirigeva verso Caspoggio, poi Lanzada e Pizzo Scalino dove spariva intorno alle 21.30.

1

La fantastica foto qui sopra e stata scattata alle ore 21.33.05 dalla piana di Campagneda, strada che conduce al rifugio Cristina. Ne sono testimoni ben sette persone, una delle quali, tale Lamberti S. di Monza, ne è l’autore. Un gruppo in escursione notturna, che concordemente ha dichiarato: Abbiamo visto pararsi di fronte a noi una luce fortissima proveniente da fondo valle. Si è fermata di fronte per pochi secondi, come per osservarci o forse come per concedere il tempo di uno scatto fotografico. Poi schizzava via verso la cima del Pizzo Scalino sparendo. Esperienza fantastica!
Altra testimonianza è fornita da tale Dioli F. il quale afferma di aver visto la luminosità mentre si trovava a Chiesa in Valmalenco, ore 21.30 circa. Avrebbe anche avuto il tempo di scattare due foto; che per il momento non sono a mia disposizione.

2

Le testimonianze che regolarmente mi sono inviate, riguardano tutta la zona valtellinese; ma di fatto, forse perché ormai in una precisa zona sono indirizzate le maggiori attenzioni; è quasi sempre il Pizzo Scalino a farla da padrone. Una precedente segnalazione mi è stata fornita il 21/5/2017, con invio di una serie di cinque scatti fotografici. Le foto si confermano a vicenda e non lasciano spazio ad alcun dubbio. Non si tratta della Luna, tanto è vero che questa apparente Luna non è presente in tutte le foto, nonostante tutte le foto riprendono la stessa zona con tanto di Pizzo Scalino e, sono state scattate in sequenza. Per i San Tommaso, che in altre occasioni similari hanno insinuato che sono foto fatte alla Luna, inserisco l’immagine con le varie fasi lunari, il cui giorno di riferimento è il 21/5/2017. Strana questa Luna che, nell’arco di pochi attimi, prima va a sinistra, poi a destra e poi nuovamente a sinistra del Pizzo Scalino. Nel frattempo non compare in una foto intermedia, la quinta sotto. Nel contempo un aereo passa e lascia una breve scia a riferimento.

3

Luminosità del genere sono molto frequenti e percorrono con insistenza la vallata. Basta ricordare: http://presenze-aliene.blogspot.it/2016/12/spettacolo-valmalenco-ufo-al-palu.html
Praticamente ormai non si contano più e, quasi sempre si assiste alla stessa presenza estetica. Non vi è prova che la matrice sia la stessa; ma l’estetica che si presenta è quella. Ribadisco in merito, quanto sostenuto più volte: Ciò che i nostri occhi ci fanno vedere, oppure ciò che le foto ci fanno vedere, non è esattamente ciò che realmente è; ma ciò che di quello che realmente è, ci è possibile vedere o fotografare!

RISPOSTA A VALENTINO P.
Valentino da Lecco, lettore del blog, ha inviato il seguente messaggio con richiesta di risposta: Sono un suo assiduo lettore, seguo le vicende e, sono rimasto favorevolmente impressionato dal fatto che il CUN abbia presentato a S. Marino, quanto ha presentato in fatto di analisi forense. Sono però rimasto ancora più meravigliato nel momento in cui ho riscontrato che mentre si svolgeva il simposio, sopra S. Marino sono stati visti e fotografati degli ufo, poi confermati dal CUN stesso. Pensare che questo fatto sia frutto della sola casualità mi è difficile, così come dichiara lo stesso Pinotti; pertanto chiedo a lei il suo parere.
Intanto vediamo cosa dicono i giornali:
AVVISTAMENTI
Centro ufologico nazionale: "Flotta di Ufo nei cieli di San Marino"
22 Maggio 2017 - 15:19
Ufo sui cieli di San Marino proprio durante il Simposio mondiale sugli oggetti volanti non identificati organizzato ogni anno (è la 25/a edizione) dal Cun, il Centro ufologico nazionale. Lo rende noto lo stesso Cun, fornendo anche la documentazione fotografica del singolare avvistamento.
I fatti risalgono allo scorso 14 maggio, ma sono stati resi pubblici solo oggi «dopo le verifiche del caso», spiega Roberto Pinotti, fondatore del Cun e organizzatore del convegno, con il concorso del Governo della Repubblica di San Marino.
 Il sorvolo del monte Titano da parte di una «flottiglia» di Ufo è avvenuto tra le 10.15 e le 10.40: «la maggioranza degli oltre 300 congressisti convenuti da Canada, Francia, Bulgaria, Germania, Svizzera, Giappone e Italia non si è accorta della cosa, e solo una trentina di loro - dice Pinotti - ha seguito otticamente il fenomeno, riprendendolo con i cellulari».
 «Si tratta della replica diurna di quanto da noi rilevato di notte l’anno scorso» dichiara in una nota del Cun l’astrofilo Gianfranco Lollino, responsabile del vicino Osservatorio Astronomico di Saludecio (Rimini), che nel 2016 segnalò il passaggio notturno di un analogo «sciame» di Ufo sempre durante il Simposio ufologico di San Marino.
 «Le riprese effettuate mostrano corpi tondi di aspetto madreperlaceo che si stagliano netti contro il cielo azzurro, terso e senza nuvole», afferma l’astrofilo ravennate Claudio Balella. «Li ho ripresi anche io, e non si tratta né di palloncini né di alcunché di noto», aggiunge.
Pinotti è dell’avviso che la "visita" degli Ufo non sia stata casuale. «Che la massima assise mondiale sul fenomeno sia sorvolata massicciamente per due volte da oggetti volanti non identificati porta a ritenere improbabile un evento casuale e anzi autorizzerebbe a evocare un rapporto di causa ed effetto. Per serietà scientifica ci siamo volutamente astenuti dal comunicare la cosa all’esterno durante il convegno e prima dei necessari riscontri tecnici sulle immagini. Solo adesso che questi ci hanno fornito le conferme possiamo rendere nota la cosa, che il Cun non ritiene necessario commentare perché in fondo si commenta da sola».



CONSIDERAZIONI

Questo particolare evento di ripetuta presenza sopra le teste dei convenuti al simposio, è stato notato dagli addetti ai lavori e non solo e, definirlo casualità, seppure questa possibilità non sia da escludersi del tutto, significa forzare una spiegazione difficilmente sostenibile. Non avevo intenzione di tirare in ballo questa vicenda, ma il fatto che un lettore me ne faccia richiesta, mi costringe a rispondere. Condivido pienamente quanto affermato da Pinotti, in quanto è cosa ormai nota in ambito ufologico, il fatto che entità aliene prediligono manifestarsi, o farsi vedere mediante i loro ufo, nelle occasioni in cui sono convenuti coloro che si interessano di ufologia. Ripetitive sono state le conferme in Valmalenco in occasione delle diverse conferenze: http://presenze-aliene.blogspot.it/2016/05/sono-tra-noi.html Oppure meglio ancora: http://presenze-aliene.blogspot.it/2017/01/sono-tra-noioppure.html Stessa logica di sottofondo è presente per quanto riguarda la foto dei sette ragazzi convenuti in escursione notturna presso il rifugio Cristina. La manifestazione è durata un attimo, il tempo di una foto perfettamente riuscita e via! Nessuna casualità in queste cose. Si fanno vedere e fotografare da chi vogliono e, i presenti interagiscono con loro, esattamente come da loro voluto! A parere mio il messaggio di fondo è il seguente: QUANDO E DOVE VOI VI RITROVATE CON INTERESSE A NOI RIVOLTO, NOI LO SAPPIAMO E CONFERMIAMO IL NOSTRO INTERESSE A VOI RIVOLTO. VI CONFERMIAMO LA NOSTRA PRESENZA, CONCEDENDO DI FOTOGRAFARCI! Questo è il rapporto di causa/effetto del quale dice Pinotti.


Dire in cosa consistono le manifestazioni tra il pubblico di Chiesa in Valmalenco è relativamente facile in quanto l’evidenza delle entità aliene è palese e, come da immagine sopra, non fa differenza se tra il pubblico o meno. Dire cosa sono le presenze sopra San Marino è più arduo e meno dimostrabile.
Sono state visibili in gran numero le tipiche sferette bianche, quelle che sono spesso definite flottillas quando sono presenti in grande numero; ma sono definite ufo quando sono singole oppure in numero ridotto. La foto 4/A è presentata nella veste originale come proposta sul giornale; mentre la 4/B è la stessa, nel quale ne è stato aumentato il contrasto e ridotta la luminosità, per consentire di notare meglio quanto è alto il numero delle sferette bianche. Nulla prova che erano presenti unicamente quelle visibili e fotografabili; in quanto la realtà potrebbe andare ben oltre, spaziando nel non riscontrabile, ma comunque presente.

6

 Il maggiore problema che emerge mediante il tentativo di individuare di cosa esattamente si tratta, è dovuto al fatto che in ufologia, cause diverse possono generare aspetti estetici similari. Comunque sia, queste ipotetiche sferette bianche di dimensioni varie, potrebbero essere tutte quante della stessa natura, o quantomeno tutte collegate alla presenza aliena. Mediante la valutazione di un alto numero di foto, è stato riscontrato il fatto che, quantomeno in una certa percentuale, si tratta delle così dette “teste di grigio” ovvero entità le quali dispongono di tecnologia, sul cui capo è presente una sorta di faretto, che definirlo tale è riduttivo e probabilmente errato. Le entità quindi volano o quantomeno sarebbero antigravitazionali e schermate, quindi non visibili a noi, ma il faretto che tengono sul capo non sarebbe altrettanto occultato e, pertanto visibile a noi nella forma di una apparente sferetta luminosa. Ovviamente non si può affermare che questa spiegazione vale in toto e, occorrono ulteriori accertamenti.

7

La foto sopra è la migliore a mia disposizione per dimostrare quanto affermato. Testa di grigio sotto, con faretto sopra, la cui luminosità ingrandisce apparentemente il cranio. La stessa cosa, se vista di giorno a distanza maggiore, presenta una sferetta o luminosità bianca che vola. Invito a non appellarsi al fatto che l’ingrandimento della foto è stato fatto con photoshop e pertanto la foto è photoshoppata; in quanto l’autore della foto sono io e quindi dispongo dell’originale. La foto sette è stata scattata a nord di Torino. La uno in alta Valmalenco, Sondrio. La quattro a San Marino. Tutto il mondo è paese. La loro presenza è manifesta ed evidente ovunque e, solamente chi non vuol vedere, continua a non vedere.

SIAMO ALLE SOLITE

Cambiano i tempi, aumenta la consapevolezza della massa; ma le logiche mafiose del nostro sistema vigente, permangono inalterate. Si è festeggiata la ricorrenza della repubblica, bene, festeggiamo tutti; ma rendiamoci conto del fatto che abbiamo al governo un parassita mafioso, illegittimo e incostituzionale, gestito dall’esterno. Lo dimostra l'inchiesta di mafia capitale che, mentre ha tentato di lavare la faccia al sistema mediante alcuni arresti, tutto è rimasto sostanzialmente inalterato. 
Per quanto riguarda il simposio di San Marino, nonostante questo evento sia al vertice dell’ufologia mondiale, nonostante fosse noto in precedenza che, prima volta al mondo sarebbe stata presentata la foto con tanto di legittimazione mediante perizia forense, di un presunto essere alieno presente sulla Terra; nessuna Tv di regime, così come tra le maggiori testate giornalistiche, ha dato risalto alla vicenda. Silenzio totale mentre una moltitudine di presunte entità aliene, o quantomeno di ufo, stazionavano sopra il simposio! Pazzesco! Mentre tutti vedono e tra un po’ vedranno anche i ciechi, l’informazione pubblica tace. In compenso ci satolla ogni giorno di una informazione faziosa, di parte e strumentale. La massa deve sapere se il presidente della nostra amata repubblica, oppure il papa oppure Trump, vanno regolarmente di corpo; ma non dobbiamo sapere cosa sono le presenze sopra San Marino oppure in Valmalenco. 


Dall’elicottero del pronto soccorso in Valmalenco non vedranno la presenza aliena che sta proprio davanti. Stessa scena la si riscontra nelle foto dell'immagine tre, con tanto di aereo che se ne esce dal campo di ripresa. Stessa cosa da parte dell’aereo sopra San Marino, mentre entra nel campo di ripresa. Pochi piloti e passeggeri ammetteranno e, solamente chi vuole vedere vede. Solamente chi vuole affermare la verità, poi la rende nota. Ai burattinai di sistema faccio i miei complimenti. Avete fatto un bel lavoro e potete esserne fieri; intanto l’Italia, con un esercito di manichini collusi e compromessi, va allo sfascio. Purtroppo però, per colpa vostra, ci vanno di mezzo anche gli onesti. Comunque festeggiamo. Viva la Repubblica dei manichini, questi sì che tali lo sono veramente, non quelli della Valmalenco dell'analisi fotografica!

Nessun commento:

Posta un commento